SUITE VISTA LATTUGA: GLI HOTEL COLTIVERANNO LA PROPRIA INSALATA

Una delle più grandi catene alberghiere, la Accorhotels, ha annunciato che una parte significativa dei suoi hotel, circa un quarto sul totale di 3900 strutture sparse in 92 Paesi ,  impianterà anche  degli orti per ridurre sensibilmente il problema degli sprechi di cibo nei propri ristoranti.

Il management della catena (nomi come Sofitel, Novotel, Mercure e Ibis sicuramente vi dicono qualcosa) ha, infatti, reso noto di aver avviato un programma  che gli  consentirà di arrivare a ridurre del 30% lo spreco alimentare nei suoi ristoranti ( locali che ogni anno  servono qualcosa come 150 milioni di pasti, considerando anche tutta ‘attività di cocktail e banchetti ).

Innanzi tutto verrà chiesto alle cucine dei  ristoranti di mappare con precisione gli scarti, registrando il peso di quanto finisce nel bidone della spazzatura e indicandone la provenienza.

Poi verrà  ridotto il numero dei piatti proposti sui menu, passando dai 40 attuali a 10, massimo 20, che dovranno essere preparati con ingredienti prevalentemente locali.  Infine,  (e questa a mio parere è una super notizia, visto il mio amore per gli orti)  entro il 2020 verranno creati almeno 1000 orti all’interno delle aree verdi degli hotel della catena. Va da sè che le aree esterne degli hotel destinate a diventare orti dovranno  prima subire un processo di riconversione, da qui la previsione di poter arrivare a una vera  produzione orticola tra circa quattro anni.

I ristoranti degli hotel dotati di orto si approvigioneranno, quindi, direttamente nel proprio giardino per poter servire lattughe, carote, spinaci e tutte le altre specialità orticole che stanno alla base di una cucina sana e saporita. Ciò porterà a un miglioramento dal punto di vista del gusto (il responsabile del settore food & beverage della Accorhotels , Amir Nahai, ha detto “vogliamo servire i nostri clienti come faremmo con i nostri figli, in maniera responsabile”) avrà un impatto sull’ambiente grazie alla riduzione di  emissioni di CO2 dovute al trasporto e , cosa ovviamente importante per la catena, avrà un positivo effetto  sui conti della catena.

Detto tutto questo, non vedo l’ora di poter dormire in una suite con vista su lattughe, bietole e pomodori!

cestino di ortaggi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*