BROCCOLI IN INSALATA (ANCHE PER I BAMBINI)

insalata di broccoli e uva rosata su piatto bianco

Qualche settimana fa una simpatica mamma mi ha chiesto perchè spesso i broccoli sono denigrati nei libri per bambini, con il risultato che è pressochè impossibile fare in modo  che i piccoli li mangino se non obbligati.

Quella mamma ha ragione. In effetti i broccoli sono quasi sempre dileggiati nei volumi per i più piccoli. Ve lo dice una che di libri per ragazzi se ne occupa da 20 anni.  E, in effetti, in questo lasso di tempo non mi pare di aver mai letto la storia di un ragazzino o di una ragazzina che saltella felice perchè ha  davanti un bel piatto di broccoli. In caso di fragole, torte di mele o gelati  al cioccolato, sì, ma di broccoli proprio no. Se mi sbaglio, correggetemi.

Purtroppo l’antipatia per i broccoli da bambini frequentemente si trasforma in antipatia per i broccoli da adulti. Quante persone ho incontato che di fronte a una pietanza a base di broccoli dicono “per me no, grazie”! E, magari, la loro avversione nei confronti di questi ortaggi deriva solo dall’ odore che -siamo tutti d’accordo- non è dei più piacevoli , ma basta un po’ di succo di limone  nell’acqua di cottura per renderlo quasi inffensivo.

Peccato che in tanti se li perdano, perchè oltre ad essere buoni i broccoli fanno anche molto  bene. Tanto per darvi velocemente un’idea, sono ricchi di minerali, aiutano il transito intestinale, contribuiscono a prevenire l’insorgenza di diverse forme tumorali e  sono un rimedio utile nel caso di  affezioni polmonari e problemi respiratori in genere.

E poi sono una manna nel caso di regimi ipocalorici. Con le loro 22 Kcal per 100 gr.  non lasciano dubbi: sono un ingrediente  magnifico per pasti di chi ha qualche chilo da smaltire. Grazie al’importantel contenuto di fibre saziano senza appesantire.

E allora, a questo punto, cosa c’è di meglio di una saporita insalata di broccoli?  La ricetta che vi propongo, facilissima da preparare,  strizza l’occhio  a chi sta tenendo d’occhio l’ago della bilancia e a tutti quelli che sanno che una buona salute di conquista anche a tavola. Per l’accostamento dei broccoli alla dolcezza dell’uva può piacere anche ai bambini.  Fategliela provare. Magari, nel frattempo, scovo in biblioteca un libro da ragazzi che restituisce il maltolto a questi ortaggi.

 

Insalata di broccoli, uva e mandorle

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 12 minuti circa

 

Ingredienti per 4 persone

800 gr. di broccoli

300 gr. di uva rosata senza semi

70 gr. d mandorle a lamelle

1 scalogno (o una piccola cipolla rossa)

olio extravergine d’oliva

2 cucchiai di succo fresco di limone

1 cucchiaino da tè di miele

sale

pepe nero al mulinello

 

Mondate i broccoli, lavateli e divideteli a cimette che cuocerete a vapore per circa 10 minuti (devono rimanere al dente, controllateli con una forchetta durante la cottura). Levateli dalla pentola e metteteli da parte a intiepidire.

Tostate le mandorle in padella per un paio di minuti, poi mettetele a raffreddare. Tritate finemente lo scalogno (o la cipolla). Staccate i chicchi d’uva dal raspo, lavateli e asciugateli con un canovaccio pulito.

Versate i broccoli  su un piatto di portata un po’ fondo, aggiungete l’uva e la cipolla. Preparate il condimento emulsionando 5 cucchiai d’olio, il succo di limone, il miele, una presa di sale e una spolverata di pepe. Versate la citronette così ottenuta sull’insalata, mescolate con delicatezza  e cospargete le mandorle. Servite subito (i broccoli devono essere ancora leggermente tiepidi).

insalata di broccoli e uva rosata su piatto bianco

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*