TEODORO COLTIVA I FAGIOLI

copertina del libro Teodoro coltiva i fagioli

copertina del libro Teodoro coltiva i fagioli

Ma quanto è simpatico il castoro Teodoro con le sue piantine di fagioli!  Lars Klinting ha creato un meraviglioso personaggio per i lettori più giovani che non ama stare con le mani in mano. Da lui c’è sempre qualcosa da imparare. Per esempio come coltivare delle piantine di fagioli.

In questo bel libretto il laborioso castoro è, infatti, alle prese con una semplice coltivazione casalinga, facilmente eplicabile. L’idea gli viene quando ne vede alcuni rotolare sul pavimento, caduti dal sacchetto della spesa che ha appena portato a casa.

Mi sa che questi fagioli si possono far crescere!”

dice al suo amico castorino Ciccio. Va detto che i due devono sostituire la piantina appena appassita sul davanzale della casa di Teodoro.

Comincia così – come è consuetudine tra i libri dell’Editoriale Scienza che ha pubblicato questo libro – un percorso tra il racconto tutto da leggere per sapere come va a finire e un accurato testo scientifico sulla coltivazione indoor  dei legumi, a misura di lettore con il grembiulino della scuola materna.  Si impara divertendososi, insomma.

pagina interna del libro Teodoro coltiva i fagioli

E se ora, dopo aver letto quanto sopra, anche a voi vien voglia di crescere una piantina di borlotti, bianchi di Spagna o kidney, sappiate che non dovete fare altro che mettere a mollo i fagioli secchi per una notte, poi metterli a dimora in un vaso pieno di terra soffice  e tenerli annaffiati senza farli annegare. Con un po’ di pazienza li vedrete germogliare. Allora non dovrete far altro che offrir loro dei bastoncini di bambù su cui arrampicarsi. Perchè le piantine di fagioli crescono…crescono…

Un volumetto godibilissimo, non solo per il pubblico cui è indirizzato. Io mi sono davvero persa tra le dolcissime illustrazioni di Klinting!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*