6 STRAORDINARIE PROPRIETÀ DELL’ ANGURIA CHE VI FARANNO VENIR VOGLIA DI MANGIARNE SUBITO UNA FETTA

fetta di anguria su piatto bianco con posate

 

L’ anguria, il caratteristico frutto estivo conosciuto in Toscana come cocomero, nello spezzino come zucca fetosa, nel napoletano come melone d’acqua o popone e in Calabria come zio pàrrocu (zio parroco), è un concentrato di proprietà benefiche per il nostro organismo. Siete certi di conoscerle tutte? Ecco le 6 principali.

1) L’ anguria contiene più licopene dei pomodori crudi. Il licopene è un potente antiossidante del gruppo dei carotenoidi che conferisce a frutta e verdura il colore rosso-viola. La sua attività è associata alla riduzione di alcune forme tumorali (alla prostata, mammarie, gastroenteriche, cutanee e endometriali), alla diminuzione di patologie cardiovascolari (diminuendo il rischio di attacchi cardiaci e di aterosclerosi) e alla protezione da malattie neurologiche come l’Alzheimer e il morbo di Parkinson. 170 grammi di polpa d’anguria contengono una volta e mezza il licopene della stessa quantità di polpa di pomodoro.

2) L’ anguria aiuta a combattere i dolori muscolari. Uno studio scientifico francese ha dimostrato che l’aminoacido non essenziale detto citrullina che abbonda nella polpa dell’anguria contrasta in maniera significativa l’affaticamento muscolare durante l’esercizio fisico e protegge i muscoli sottoposti a intensi sforzi dall’acidosi.

3) L’ anguria aiuta a perdere peso, non solo perché la sua polpa è costituita al 93% di acqua e apporta circa 20 kcal per 100 gr. di polpa fresca (meno del melone), ma perché il suo contenuto di citrullina (che dall’organismo umano viene convertita in arginina) interferisce con l’accumulo di grasso nelle cellule adipose. Un bicchiere di succo fresco d’anguria prima dei pasti è un naturale aiuto per rimanere o ritrovare la linea. Attenzione, però: la citrullina non si trova tanto nella parte più dolce della polpa, quanto in quella bianca che, normalmente si tende a scartare.

4) L’ anguria è uno straordinario diuretico naturale. La sua polpa e il suo succo attivano la diuresi senza causare perdite di minerali. Non solo, il consumo di anguria aiuta i reni e il fegato a eliminare le scorie azotate. Per il suo potere drenante è consigliato anche per ridurre i disturbi del ciclo mestruale.

5) L ’anguria fa bene anche agli occhi. Il suo contenuto di beta-carotene, trasformato in vitamina A dal nostro organismo, aiuta la formazione dei pigmenti nella retina, protegge contro la degenerazione maculare legata all’età e aiuta a prevenire la cecità notturna. La vitamina A è anche grande amica della pelle e dell’apparato scheletrico.

6) L’ anguria aiuta anche ad essere di buonumore. È ricca, infatti, o di vitamina B6 un nutriente essenziale per la sintesi della serotonina, che migliora il tono dell’umore e contrasta linsorgenza di  forme depressive, soprattutto negli anziani.

A questo punto non mi resta che augurarvi di godervi tante buone fette d’anguria, magari trasformate in originali insalate, come ho fatto io con la ricetta che potete leggere cliccando qui.

fetta di anguria su piatto bianco con posate

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*