L’INSALATA DETOX CHE SI GUSTA ANCHE COL NASO

Insalata con aneto e kiwi su piatto giallo

Premessa: finora non ho mai perso la testa per i mix di insalata in busta, per la cosiddetta quarta gamma, ma per la Blu Oltremare Le stellate” della Dimmidisì ho fatto un’eccezione. La mia, sia ben chiaro, non è una prevenzione dettata da motivi pseudosalutistici (comunque risciacquo anche le insalate in busta per far sì che siano perfettamente fresche al momento di finire nell’insalatiera), ma il disappunto originato dal fatto che i mix che si trovano in commercio sono per lo più “noiosi”, assolutamente banali, mi verrebbe da dire buttati lì in qualche modo.In casi estremi mi pare becchine per galline.

Quando, però, gli organizzatori di Macfrut mi hanno chiamato a partecipare al loro progetto “Fruit & Veg Fantasy Show” alla fiera del fitness a Rimini, creando 5 insalate “wellness” che potessero aiutare a mantenersi in forma, insalate da creare utilizzando i prodotti di alcune aziende partner , e quando tra questi prodotti mi sono trovata davanti la confezione che ho citato sopra, ho capito che, finalmente, l’aria tra i mix preconfezionati di insalata sta cambiando. Sia lodato il cielo!, mi vien da aggiungere. E il mio atteggiamento verso questo tipo di prodotti ha conosciuto un twist.

Nella confezione (80 gr, va bene per due persone) che mi è stata recapitata magnificamente refrigerata (un must per questo tipo di prodotti, complimenti a chi ha curato la spedizione) c’erano cuori di indivia riccia, songino (valerianella), acetosa  e, udite udite, aneto. Sottolineo l’udite udite, perchè trovare quest’erba aromatica in Italia è facile come vincere al Lotto, praticamente impossibile. Per i miei piatti  la coltivo in vaso, seminandola io stessa: da anni  ho abbandonato la ricerca affannosa e infruttuosa  nei garden center della Toscana dove mi son sentita dire “che vuole, signora, qui si usano solo salvia, basilico e rosmarino ” (sic!)

Peccato, perchè la nota di profumo e di sapore che l’aneto  aggiunge alle insalate, quelle con pesce ma non solo, è davvero unica.

Insomma: ho trovato che questo mix di foglie da insalata con aneto è  geniale, tanto geniale che  sono certa che si rivelerà utilissimo a tanti ristoratori (non a caso l’immagine sulla confezione strizza l’occhio proprio alla categoria).

Per l’evento di Rimini ho usato questo mix preconfezionato di foglie per un’insalata detox, un’insalata che tutti dovremmo avere spesso  nel piatto nei cambi di stagione o, comunque, quando vogliamo scollarci di dosso un po’ delle tossine accumulate in periodi di stravizi alimentari o di poca vita all’aria aperta. Niente di meglio di un abbinamento con dei kiwi (in questo caso i kiwi Jingold, altro partner del progetto riminese), frutti che quando si parla di depurazione attraverso l’alimentazione sono in prima fila , con una mela verde e delle foglioline di menta.

Il risultato della combinazione di questi ingredienti è un’insalata che fa bene, che seduce il palato con il la sua sinfonia di aromi e che conquista anche il naso. Sì, avete letto bene, anche il naso. L’insieme dei profumi delle foglie, dei kiwi e del condimento di questo piatto si fa gustare anche con l’olfatto. “Un’insalata da sniffare“, ho detto a Rimini, e i presenti hanno concordato con me. Non tutte, ma molte insalate hanno questa preogativa (che tanti altri piatti non hanno): sono godibili anche per il profumo. Scusate se è poco.

 

Insalata Natural Beauty

Preparazione: 10 min.
Cottura: –

Ingredienti per 4 persone

2 confezioni di Mix Le stellate/Blu oltremare
1 kiwi verde Jingold
1 kiwi giallo Jingold
1 mela verde
1 limone
1 cucchiaio di foglioline di menta tritate
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe nero al mulinello

Versate i mix di foglie in un’insalatiera. Sbucciate i kiwi e tagliateli a fettine sottili, che dividerete in due parti. Lavate la mela, dividetela in due, eliminate il torsolo e poi tagliatela a fettine sottili, senza eliminare la buccia. Spruzzate le fettine di mela con gocce di succo di limone perché non anneriscano. Aggiungete i kiwi e la mela alle foglie nell’insalatiera. Preparate il condimento emulsionando 5 cucchiai di olio, 2 cucchiai (scarsi) di succo di limone, la menta, una presa di sale e una spolverata di pepe.
Versate il condimento sull’insalata, mescolate con cura e servite subito.

A piacere potete arricchire questa insalata con mandorle a lamelle tostate.

Insalata con aneto e kiwi su piatto giallo

 

2 Commenti

  1. bravi! finalmente qualcuno che ne capisce. Ho trovato per caso quest’insalata, attratta dal contenuto di aneto, scoperto in Danimarca e che amo moltissimo Una vera gioia mangiarla. Il giorno seguente l’ho cercata nei vari supermercati e non la trovavo più, al punto (spes ultima dea) da rivolgermi alla rete. EVVIVA
    Allora mi par di capire che devo andare da Dimmidisi, che non frequento abitualmente ma ora avrà una cliente in più. Stupenda la ricetta. Grazie

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*