FINALMENTE UN’INSALATA CON I TOPINAMBUR

insalata con cipolle e topinambur in terrina bianca e blu

 

Il bello del sabato è (anche) il tempo che si può dedicare alla cucina senza lo stess dei giorni di lavoro.

 

Tempo per fare la spesa indugiando tra i banchi del mercato o del supermercato scegliendo con calma quello che si vuole portare a casa, tempo per ricevere qualche consiglio nei piccoli negozi, tempo per stare davanti ai fornelli. Così ieri, sabato, ho finalmente trovato il tempo necessario per dedicarmi a una ricetta che mi frullava nella testa da tempo: un’insalata con topinambur (anche detti carciofi di Gerusalemme).

È vero, siamo quasi a fine stagione per questi tuberi quasi dimenticati,  raramente presenti sulle nostre tavole ormai, ma qui se ne trovano ancora in giro, per cui era l’occasione buona per rendere omaggio al suo sapore che ricorda tanto quello dei carciofi (che adoro!). Al supermercato di prodotti biologici ce n’era una bella cesta, ne ho comprati 5 e, sulla strada per casa, ho ragionato un po’ su come utilizzarli. Un po’ di ricerche su internet, un’occhiata agli altri ingredienti in giro per casa, e, via, al lavoro per la mia insalata.

Prima di passare alla ricetta devo, però, ricordarvi una cosa: i topinambur, tuberi che fanno molto bene alla salute, possono causare un po’ di aerofagia a chi non è abituato a consumarli. Le prime volte che ve li ritrovate davanti non abbuffatevi, resistete al loro gusto delizioso!

 

topinambur su carta da forno con erbe aromatiche

INSALATA CON CIPOLLA E TOPINAMBUR

 

Ingredienti per 4 persone

2 manciate di foglioline miste da insalata (songino, rucola, lattughino, ecc.)
6-7 topinambur
2 cipolle rosa dolci (o 2 cipolle rosse di Tropea)
un paio di rametti di timo
2 foglie di alloro
80 gr. di roquefort o gorgonzola tagliato a dadini
Olio extravergine d0’oliva
Aceto di vino rosso
Aceto balsamico
Senape rustica in grani
Miele molto liquido
Sale e pepe nero al mulinello

Scaldate il forno a 200°

Pelate i topinambur (è un po’ laborioso, basta un pelapatate ma ci vuole pazienza), poi tuffateli in acqua acidulata perché non ingialliscano. Sbucciate la cipolla e tagliatela a grossi spicchi che deporrete su una teglia ricoperta con carta da forno. Spruzzatela con aceto balsamico, pochissimo olio, salate leggermente e spolverizzate di pepe, poi infornate per circa 15 minuti. A fine cottura gli spicchi di cipolla dovranno risultare morbidi senza essere bruciacchiati. Toglietele dal forno e mettetele a raffreddare.

Intanto sbollentate per circa 10 minuti i topinambur, potete anche cuocerli a vapore. Dovete solo ammorbidirli un po’, possono bastare anche solo 8 minuti se sono molto piccoli. Scolateli, asciugateli con cura e poi divideteli in due e metteteli in una piccola teglia coperta di carta da forno. Irrorateli con un filo d’olio, salateli e pepateli, aggiungete le erbe aromatiche e infornateli per circa 40 minuti, girandoli a metà cottura. Dovranno risultare arrostiti, come delle patate. A fine cottura toglieteli dal forno, elimionate le erbe e lasciateli intiepidire.

Mondate le foglie d’insalata, lavatele, asciugatela e versatela in un piatto di portata piuttosto fondo. Conditele con l’ emulsione preparata con 3 cucchiai d’olio, 1 cucchiaio di aceto di vino rosso, 1 cucchiaino da caffè di senape, 1 cucchiaino da caffè di miele, una presa di sale e una spolverata di pepe. Adagiate i topinambur e gli spicchi di cipolla sul letto d’insalata, aggiungete i dadini di formaggio e portate subito in tavola, accompagnando con fette di pane tipo ciabatta.

A piacere potete sostituire il roquefort con del parmigiano reggiano a lamelle.

 

insalata con cipolle e topinambur in terrina bianca e blu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*