ARIA NUOVA PER L’INSALATA DI CAVOLO

Mucche in metallo davanti a palazzo bianco
Davanti al ristorante...simpatiche!


Premessa: è la terza volta che riscrivo questo post. Il motivo? Semplice, ma quasi incredibile: per ben due volte ho lavorato il post sull’Ipad e per ben due volte con un mio clic –sì, ho fatto tutto da sola, non ci sono scuse- l’ho cancellato. Potete immaginare il nervoso. E così sono passati un paio di giorni, giorni di lavoro convulso, per giunta, perché sto collaborando alla promozione del  mio nuovo libro: Il nostro amico Jorge, un illustrato per ragazzi dedicato alla vita argentina di Papa Francesco. C’è un blog da seguire, la pagina facebook (venite a visitarla!), liste di contatti da preparare, eccetera eccetera. Insomma, non sono riuscita a trovare un minuto per questo post, che avevo in testa da tempo. Da quando sono stata a pranzo al Kaiserkron a Bolzano, per la precisione, il primo ristorante in Italia in cui ho avuto il piacere di trovarmi sul tavolo una bottiglia d’olio con cultivar indicata, due bottiglie d’aceto (balsamico e vino rosso, già questa una sciccheria, non tutti reggono ancora l’epidemia da aceto balsamico), macinasale e macinapepe.

Mucche in metallo davanti a palazzo bianco
Davanti al ristorante…simpatiche!

 

Sul tavolo c’è tutto il necessario per condire!
Canederli pressati al formaggio grigio, con insalata di cavolo
Lì ho mangiato degli ottimi canederli pressati al Graukäse (formaggio grigio), che tradizionalmente vengono serviti con insalata di cavolo. L’insalata (ma anche i canederli) del locale,  personalizzata rispetto a quella tradizionale altoatesina,  mi è piaciuta talmente tanto che…sono tornata per due giorni di seguito a mangiare lo stesso piatto! Che ci volete fare, sono fatta così! Non contenta di mangiarla, ho perseguitato il simpatico cameriere di domande per la cucina, alla fine sono riuscita a ricostruire a modo mio la ricetta. Eccola qua.

INSALATA DI CAVOLO CAPPUCCIO

CON RUCOLA E CRESCIONE

Ingredienti per 4 persone
1 piccolo cavolo cappuccio (bianco o rosso)
1 cucchiaio di semi di cumino
Una manciata di rucola
Una manciata di foglie di crescione
Olio extravergine d’oliva
Aceto di vino bianco
Sale e pepe nero macinato al momento
Eliminate le foglie esterne del cavolo e il torsolo interno. Affettatelo finemente, meglio se con l’affettatrice. Lavatelo e asciugatelo, poi versatelo in una terrina. Preparate il condimento emulsionando  4 cucchiai abbondanti di olio, 1 cucchiaio e ½ di aceto (anche 2), sale, pepe e i semi di cumino.  Versate il condimento sull’insalata , mescolate, e mettete in frigo a riposare, meglio se per una notte.  Togliete dal frigorifero 10 minuti prima di servire e aggiungete  la rucola, lavata, asciugata e tagliata a striscioline e le foglioline di crescione lavate e asciugate. Mescolate con cura e portate in tavola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*