Mele e rosmarino: come sposarli in un’insalata profumatissima


Mi succede spesso, ve l’ho già raccontato. Mi succede spesso che mi frulli per la testa l’idea di un nuovo accostamento di ingredienti per le mie insalate, e non ho pace fino a che non riesco nell’intento. È successo così anche nel caso di quest’insalata: da una settimana rimuginavo sull’idea di sposare il profumo del rosmarino con quello delle mele, complici tutte le mele rosse che ho comprato per le decorazioni in casa durante il periodo natalizio (in realtà ce ne sono molte di più, perché ogni volta che vado a fare la spesa torno con delle altre mele, è più forte di me…).
Oggi, è arrivata l’illuminazione. E con essa l’insalata. Come sempre preparata, fotografata e mangiata in famiglia. Qui è piaciuta, ora aspetto il vostro parere :-).
 Insalata di mele, sedano e songino al rosmarino
Per due persone
2 mele rosse (tipo Stark) non troppo grosse
un cuore di sedano con le foglie
2  manciate di songino (valerianella)
una manciata di pinoli
il succo di ½ limone
6-8 aghi di rosmarino
½ dente d’aglio tritato finemente
olio extravergine d’oliva
aceto di mele
zucchero
sale e pepe nero macinato al momento
Tritate gli aghi di rosmarino fino a polverizzarli, poi aggiungeteli a 3 cucchiai di olio in una ciotolina e lasciate riposare per almeno mezz’ora. Mondate il songino, lavatelo, asciugatelo e  versatelo in un’insalatiera. Mondate il sedano, lavatelo, asciugatelo e tagliatelo a rondelle  che aggiungerete nell’insalatiera insieme alle sue foglioline spezzettate. Sbucciate le mele, tagliatele in 4 parti, eliminate il torsolo, e affettatele finemente utilizzando la mandolina, poi spruzzatele con qualche goccia di succo di limone perché non anneriscano e unitele agli altri ingredienti nell’insalatiera, insieme ai pinoli tostati per un paio di minuti in un padellino con fondo antiaderente messo sul fuoco a fiamma media. 

Preparate il condimento emulsionando l’olio al rosmarino con 1 cucchiaio di succo di limone, ½ cucchiaio d’aceto,l’aglio,  ½ cucchiaino da caffè di zucchero (1 se l’acidità del condimento vi pare troppo elevata), una presa di sale e una spolverata abbondante di pepe. Versate il condimento sull’insalata, mescolate con cura e portate subito in tavola. 
 Per il condimento di questa insalata può essere utilizzato anche dell’olio al rosmarino (in questo caso dovete abbinare  1e ½ cucchiai di extravergine  al rosmarino e1 e ½ cucchiai di un  extravergine delicato) . Piero Romano della Fattoria San Sebastiano di Strongoli l’estate scorsa me ne ha regatalo un campione del suo, purtroppo è finito in fretta. Era delizioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*