VIVA L’AVOCADO, FRUTTO DALLE MILLE VIRTÙ

insalata con avocado e formaggio


Ieri al supermercato ho trovato dei piccoli avocado  dalla buccia scura, maturi al punto giusto. Non ho potuto resistere,  li ho portati a casa e sono finiti subito un un’insalata, quella vi racconterò tra poco. Prima però, lasciatemi  spendere qualche parola su questi frutti esotici, che ho la sensazione siano poco capiti in Italia.

 

Che sia  l’etichetta “esotici” a discriminarli? Eppure sono esotiche anche le banane e gli ananas,  che  invece vanno alla grande.  Ho il dubbio che se ne sappia troppo poco su di loro e che li si consideri a torto solo dei frutti “grassi”. Niente di più sbagliato, perché gli avocado sono frutti sani e multitask. Sani perché  per l’80% sono costituiti  da grassi salubri e per il 15% da proteine, consumarli assicura  più proteine del latte vaccino e tutti e 18 gli amminoacidi essenziali). In ogni frutto si trova  un’ ampia gamma di antiossidanti e di nutrienti, inclusi le vitamine A e del complesso B, l’acido folico, le vitamine C, E, H e  la luteina,  14 minerali…

Come ha ricordato giustamente Dario Bressanini in un suo intervento a proposito di questo frutto : “la qualità dei grassi presenti lo rende simile all’olio di oliva, avendo il 75% di grassi monoinsaturi, il 15% di grassi saturi e il 10% di polinsaturi (omega 6)”. Il tutto senza colesterolo.

Multitask perché si possono utilizzare in cucina in mille modi. Su  molte navi che solcavano i mari, nel Settecento,  erano  l’alternativa  al burro, spalmati sulle gallette, così da meritarsi l’appellativo di “ burro dei marinai”. E senza sapere di  questa  storia da anni anch’io ho iniziato ad usarli  in alternativa al burro per la prima colazione, spalmandone la polpa  su fette croccanti integrali insieme a qualche cucchiaio  di marmellata.

 

Nel mondo dell’insalata, poi,  questi frutti  hanno un ruolo da protagonisti , per esempio il  loro matrimonio di sapore con i  pomodori maturi è quasi imbattibile. Provatelo e ve ne innamorerete anche voi. In generale aggiungono la giusta nota di “grasso”  permettendo di diminuire il quantitativo di olio nella vinaigrette. Non male come cosa…

I miei piccoli avocado acquistati ieri sono finiti in un’insalata “verdissima” che li ha valorizzati al massimo, ve la consiglio come piatto unico all’ora di pranzo e dopo un primo piatto corposo.

 

Insalata (quasi)  tutto in verde

 

Ingredienti per 2 persone

 

2 grosse manciate di lattuga (io ho utilizzato la riccia)

1 piccolo avocado sbucciato e tagliato a dadini

1 costa di sedano tagliato a rondelle

1 mela  verde Granny Smith sbucciata e tagliata a dadini

½ cetriolo sbucciato, privato dei semi e tagliato a dadini

100 gr. di formaggio Emmentalera cubetti

1 cucchiaio di succo di limone (o di lime)

½ cucchiaio (abbondante) di salsa di rafano *

1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato

½ spicchio d’aglio tritato finemente

olio extravergine d’oliva

aceto di vino bianco

sale e pepe nero macinato al momento

 

 

Riunite in un’insalatiera la lattuga mondata, lavata, asciugata e spezzettata, il formaggio, il cetriolo, la mela , il sedano  e l’avocado. Preparate il condimento amalgamando  2 e ½ cucchiai di olio, 1 cucchiaio d’aceto, il succo di limone, il prezzemolo, l’aglio, una presa di sale e una spolverata di pepe. Versate il condimento sull’insalata, mescolate con cura e portate subito in tavola.

 

Potete aggiungere a  quest’insalata una manciata di chicchi d’uva bianca privati dei semi.

 

* La salsa di rafano, o cren, si trova in quasi tutti i supermercati sullo scaffale delle salse. Una volta  aperto il vasetto va conservata in frigorifero.

2 Commenti

  1. bellissimo blog. spettacolo puro. Io vivo momentaneamente in Brasile dove gli avocado, abacate, sono grossi e molto piu’ acquosi degli avocado israeliani che si trovano in Italia. Qua si usa frullarli con limone e zucchero per farci una mousse fantastica!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*