Qual’è la mia insalata preferita?


Dacchè è iniziata questa mia avventura insalatofila in tanti mi hanno chiesto qual è la mia insalata preferita. “Non ce n’è una sola”, è sempre la mia risposta, perché preparo solo insalate che mi piacciono. E così chiudo la questione. Ma non è completamente vero, qualche insalata “più preferita” (passatemelo!) esiste. E questa che vi propongo oggi è una di quelle. Perché? Non saprei dirlo, forse per l’accostamento tra pompelmo e mandorle, forse perché è leggera, forse perché si prepara in un attimo…Resta il fatto che la propongo spesso a casa. Dopo un primo piatto, o una zuppa, come piatto unico a pranzo quando si va di fretta…ogni momento è buono. Spero piaccia anche a voi quanto piace a me.
Insalata con avocado, 
pompelmo e mandorle
Per due persone
un cespo piccolo di lattuga (pesciatina, gentile, cappuccio…)
1 pompelmo rosa
½ avocado
2 cucchiai di mandorle a lamelle
2 cucchiai di erba cipollina fresca, tritata
olio extravergine d’oliva
aceto di champagne (o di vino bianco)
senape delicata
miele
½ limone
sale e pepe nero macinato al momento
Mondate la lattuga, lavatela, asciugatela e spezzettatela dividendola su due piatti individuali. Sbucciate l’avocado e tagliatelo a fettine sottili che spruzzerete con qualche goccia di limone perché non anneriscano. Distribuitele poi sui due piatti. Sbucciate il pompelmo  e pelatelo a vivo, poi dividete gli spicchi, eliminando la pellicina che li ricopre. Aggiungete metà degli spicchi a ogni piatto. Tostate le mandorle in un padellino con fondo antiaderente, poi mettetele a raffreddare. Preparate la vinaigrette emulsionando 2 ½ cucchiai di olio, 1 cucchiaio d’aceto, 1 cucchiaino da tè di senape, 1 cucchiaino da tè  (abbondante) di miele , l’erba cipollina, una presa di sale e una spolverata di pepe. Irrorate l’insalata con il condimento preparato, cospargete ogni piatto con metà delle mandorle e portate subito in tavola. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*