La mia insalata di fagiolotti e l’insalata più grande del mondo

È tempo di record. Sentite un po’ questa: in Romania, la città di Pantelimon, situata vicino a Bucarest, si prepara a portare in tavola  la più grande insalata vegetariana del mondo. Il 23 settembre prossimo, infatti, 1500 volontari si daranno da fare con 6 tonnellate di pomodori, 4 tonnellate di lattuga, 4 tonnellate di cetrioli, 2 tonnellate di peperoni, 2 tonnellate di cetrioli, 2 tonnellate di carote, 400 kg di olive, 800 litri d’olio d’oliva e 400 kg di sale. Mica bruscolini… La pantagruelica insalata sarà “ospitata” in un’insalatiera lunga 18 metri, larga 3 metri e profonda 90 centimetri.Dopo la certificazione, che dovrebbe iscrivere il piatto nel Guinness dei primati, l’insalata sarà divisa in 20 mila porzioni poi distribuite a enti che si prendono cura di bisognosi, case di riposo, mense di centri sociali e altre organizzazioni simili.
Divertente, no?
Certo l’insalata  di fagiolotti verdi che vi propongo io oggi è molto, molto più contenuta, in fatto a dimensioni. Ma il suo sapore è eccellente, e sono pronta a sfidare i romeni da record su quest’aspetto… 
Insalata  aromatica di fagiolotti
  
Per due persone
fagiolotti verdi (anche surgelati)  300 g
una falda di peperone  rosso
½ cetriolo
1/3  cipolla di Tropea fresca (piccola) 
2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
olio extravergine d’oliva
aceto di  vino  bianco
senape forte
sale e pepe nero macinato al momento
Lessate i fagiolotti in acqua bollente salata, poi scolateli e lasciateli raffreddare. Tagliate a dadini molto piccoli il peperone e a cubetti il cetriolo privato della parte centrale con i semi.  Affettate la cipolla ad anelli sottili. Riunite in un’insalatiera i fagiolotti, il peperone e il cetriolo. Preparate la vinaigrette emulsionando   2 ½ cucchiai d’olio, 1 cucchiaio d’aceto, un cucchiaino da tè di senape, una presa di sale e una spolverata  di pepe. Versatela sull’insalata, aggiungete il prezzemolo e mescolate con cura. Servite subito o mettete in frigorifero fino al momento di portare in tavola. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*