INSALATA DI PATATE ALLA GRECA (PATATOSALATA)

insalata di patate con anelli di cipolla

Amo molto la cucina greca, probabilmente perchè la trovo un interessante punto d’incontro tra culture gastronomiche differenti: quella mediterranea, quella mediorientale e quella balcanica. Sì, esplorando i piatti della cucina greca si trovano interessanti  elementi che arrivano da vari luoghi,  e limitare la sua conoscenza all’insalata greca (Horiatiki) e alla Moussakà è davvero restrittivo.  Io, che sono un’inguaribile curiosa quando di parla di cibo,  non perdo occasione per cercare di scoprirenuove  ricette originarie di quel Paese. Soprattutto ricette tradizionali, che raccontano di un popolo più della sua Storia ufficiale.  Un’ottima fonte d’informazione sono i libri di Vefa Alexiadou, la firma greca per eccellenza quando si parla di cucina. So per certo (perchè è nella libreria) che uno di essi è pubblicato nella nostra lingua da Phaidon. Ma anche internet è un’ottima fonte di informazioni.  Oggi, avendo voglia di insalata di patate, mi è venuta voglia di preparane una utilizzando,appunto, una ricetta greca  scovata tempo fa in rete e debitamente salvata sull’ipad. Ecco, dunque, la ricetta della’insalata di patate che potreste mangiare ad Atene o a Santorini. Deliziosamente saporita, davvero.

Insalata di patate alla greca (Patatosalata)

 

 

Ingredienti per 2 persone

3 grosse patate rosse

1 piccola cipolla rossa (perfette le Tropea)

1 spicchio d’aglio tritato

1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato

olio extravergine d’oliva

1 ½ cucchiai di succo fresco di limone

sale e pepe nero

 

Lavate le patate e lessatele in acqua bollente salata, scolatele e pelatele subito, poi tagliatele in pezzi e versatele in una terrina .

Sbucciate la cipolla e tagliatela ad anelli sottili che aggiungerete alle patate mente sono ancora calde.

Preparate il condimento emulsionando  4 cucchiai di olio, il succo di limone, l’aglio, il prezzemolo, una presa di sale e una spolverata di pepe.

Irrorate l’insalata di patate con la salsina ottenuta, mescolate a lungo con delicatezza e lasciate intiepidire.

Potete servire quest’insalata sia tiepida , sia dopo una o più ore di refrigerazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*