Poliziotto svedese finisce sotto processo per essersi lasciato corrompere con…un’insalata!

Un poliziotto svedese è finito sotto processo per  essersi lasciato corrompere …con un’insalata! L’incredibile vicenda  è  avvenuta nel settembre 2011  ma è stata resa pubblica solo ora dai media del Paese scandinavo.  Un  poliziotto (di cui non è stato reso noto il nome),  in servizio sulle strade dell’area di Göteborg , ha  fermato  un guidatore che  stava   viaggiando  senza cintura di sicurezza e gli  ha notificato  una  multa per tale omissione: 1500 corone (168 euro circa). L’automobilista in questione , un ristoratore 50enne,  scopre di non avere con sé la patente quando l’agente gli chiede  di esibirla, ma invita il poliziotto al ristorante per mostrargliela. La cosa è fattibile a fronte del pagamento di  400  corone, oltre alla multa.  I due si dirigono così al locale dell’indisciplinato automobilista. Quando arrivano  lì  il pubblico ufficiale si dice disposto a cancellare l’ammenda in cambio di un bel piatto d’insalata. “Di solito non regalo cibo a nessuno– ha poi commentato il ristoratore – ma in quel momento non mi è parso vero poter risparmiare la bellezza di 1900 corone offrendo un’insalata”. Insalata che, sul menu, figurava a sole 65 corone. Al processo il poliziotto si è difeso sostenendo che la richiesta di un’insalata era uno scherzo, che il ristoratore gli avrebbe offerto il piatto per poterselo accaparrare come cliente per il futuro…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*