Sempre più insalate per gli americani al ristorante

Quando non mangiano a casa,  gli americani  ora  preferiscono  proposte sane e leggere. SUecondo, infatti, un’indagine pubblicata in questi giorni negli USA,  insalate e zuppe sono i piatti in crescita in termini di consensi in tutto il Paese quando si tratta di ristorazione. Tanto nei self service  delle grandi catene quanto nei locali  con servizio completo – stando ai dati elaborati dall’istituto di ricerca Technomic – più della metà dei consumatori   adesso, quando si siede a tavola , ordina un’insalata (due anni fa solo il 34%, mentre per quanto riguarda le zuppe si è passati dal 52% al 61%).
 Le insalate  e le zuppe sono il piatto unico veloce più amato tanto nei self service quanto nei ristoranti con servizio, e , sempre le insalate, sono l’entrée che si piazza al quarto posto in fatto a numero di proposte nei menu dei self service mentre sale al secondo posto nei menu dei locali con servizio. In ogni situazione le  insalate più gettonate sono le insalate con aggiunta di pollo, seguite dalla classica Caesar salad.
A spingere i consumatori verso insalate e zuppe sono motivazioni salutistiche (76% degli intervistati ) e, in seconda battuta (49%) dietetiche.
Punto chiave quando si tratta di insalate  è il condimento: il 64% dei consumatori ritiene che l’aggiunta di aromi e sapori azzeccati sia l’elemento più importante quando si tratta  di decidere per questo piatto.  

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*