La parola del giorno: Proust

-2

Proust.
Anche il patè de fois gras non ha niente a che vedere con la scipita mousse che solitamente viene servita sotto questo nome; e non conosco molti luoghi dove la semplice insalata di patate è fatta, come qui, di patate della durezza di gemme d’avorio giapponese, e con la patina di quei mestolini d’avorio con i quali le cinesi versano l’acqua sul pesce appena pescato.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto. Il tempo ritrovato, vol.7
Niente di meglio per introdurre l’insalata di oggi…
Insalata di patate piccante
Per due persone
3 grosse patate lesse ancora calde
2 uova sode ancora calde
4 cetriolini sott’aceto
1 cucchiaio di senape forte
olio extravergine d’oliva
Tabasco
maionese  50 -70 g
sale e pepe
Pelate le patate, tagliatele a pezzetti e , con una  forchetta, schiacciatene  la metà. Tritate i cetriolini. Sgusciate le uova e dividete i tuorli dagli albumi, poi tritate gli albumi. Mettete i tuorli in una ciotola  e amalgamateli con cura con  la maionese, la senape, l’olio e qualche goccia di Tabasco, una  presa di sale e pepe macinato al momento. Riunite in un’insalatiera le patate, i cetriolini e gli albumi, aggiungete la salsina piccante  che avete appena preparato e mescolate con cura. Aggiustate di sale e mettete in frigorifero per almeno un’ora prima di servire.
Insalata di patate piccante

1 Commento

  1. Ciao cara, ho un’esigenza che ti svelo visto che tra poco ci sarà una nuova veste grafica ( a me piace un sacco pure questa..).Ho bisogno di un “cerca” nel blog così da rintracciare velocemente le tue insalate, grazie in anticipo! ele

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*