La parola del giorno: postscriptum

-78

Postscriptum.

Autunno. Il post-scriptum del sole.

 
Pierre Véron, Il carnevale del dizionario, 1874

(Memorie d’un sabato d’ottobre in Baviera).

 

 

Quella di oggi è stata la giornata ideale per preparare una tipica ricetta tedesca, l’insalata che si mangia anche all’Oktoberfest.

 Insalata di patate alla bavarese

(Bayerischer Kartoffelsalat)

Per 2 persone

3 grosse patate

1 scalogno  tritato finemente (o una  piccola cipolla rossa)

1 cucchiaio d’olio

2 cucchiai d’aceto di vino bianco (o di mele)

60 ml di brodo di carne bollente

sale e pepe

½ cucchiaino da tè di zucchero

1 cucchiaino da caffè di senape  di Digione

1 cucchiaio di erba cipollina fresca tritata o prezzemolo (facoltativo)

 

Lessate le patate per 40 minuti (o fino a che cedono pungendole con una forchetta), scolatele e mettetele a raffreddare. Quando saranno tiepide,  pelatele e tagliatele a fette piuttosto spesse. Mettetele in  un’insalatiera  con lo scalogno tritato  e  conditele con l’emulsione  preparata con l’olio, l’aceto,  la senape , lo zucchero, il sale e pepe macinato al momento. Mescolate con cura e cospargete con l’erba cipollina. Lasciate riposare il piatto per  30 minuti. Servite a temperatura ambiente o freddo da frigorifero.

 

Nota:  nella tradizione bavarese quest’insalata viene preparata anche con l’aggiunta di sottilissime fette di cetrioli in agrodolce.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*