La parola del giorno: primaodopo

Galeno e Ippocrate in un dipinto del XII secolo (Cattedrale di Anagni)

 

-80

Primaodopo.All’inizio o alla fine del pasto? Sin dall’antichità si è discusso su quale sia  il momento migliore  per servire l’insalata. I medici greci Ippocrate (460 a.C. circa –  377 a.C) e  Galeno (129 d.C. – 210\16) sostenevano che gli ortaggi crudi si dissolvono velocemente    nell’organismo senza “creare ostruzioni “a ciò che viene consumato in seguito, di conseguenza perorarono la causa del “prima”. Altri, invece, sostennero che il gusto dell’aceto e degli altri condimenti rovinano  il gusto del vino, per cui si schierarono per il “dopo”. Ancor oggi in molti  Paesi, soprattutto nel Nord Europa, l’insalata apre il pasto, in altri, come l’Italia, è servita poco prima del dessert, quasi per sciacquare la bocca prima del momento dolce.

Dopo questo pizzico di storia dell’insalata, veniamo alla ricetta del giorno:

 

Insalata di spinaci novelli e mandarini

Per due persone

 

spinaci novelli 100 g

spicchi di mandarino pelati al vivo 80 g

¼ di cipolla rossa (o di Tropea)

un pezzetto di zenzero fresco

1 cucchiaino da tè  di marmellata di arance amare

olio extravergine di oliva

aceto di vino bianco

sale e pepe nero

Mondate gli spinaci eliminando i gambi, lavateli, asciugateli bene e versateli in un’insalatiera. Tagliate la cipolla ad anelli finissimi e aggiungeteli all’insalata assieme agli spicchi di mandarino. Preparate il condimento  emulsionando 2 cucchiai di olio, 1 di aceto, la marmellata, un cucchiaino  da caffè di zenzero grattugiato, sale e pepe, poi versatelo sull’insalata, mescolate e servite subito.

 

Insalata di spinaci novelli e mandarini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*