La parola del giorno: Jacqueline

-95
Jacqueline. Proseguo nel mio lavoro da insalatologa, alla ricerca di curiosità e storie su questo piatto. Oggi vi propongo il personaggio Jacqueline Kennedy . Secondo quanto si racconta,  la first lady curava personalmente la compilazione dei menu per le cene ufficiali alla Casa Bianca e la regola ferrea era: utilizzare sempre ingredienti freschi di stagione, anche per stare nel budget. Chi l’avrebbe mai detto?
In nessun menu poteva mancare un’insalata, che insieme al formaggio sanciva la fine del pasto. Qui accanto  l’esempio di un menu servito durante una cena  di stato.  In questo caso in tavola è arrivata un’insalata verde, a ranieri di Monaco e Grace Kelly, invece, fu servita un’insalata Mimosa con le uova.
In alto, invece, una chicca: Jacqueline e John Kennedy, durante il pranzo di nozze a Newport il 12 settembre 1953: davanti a loro un’insalata d’ananas.
La mia insalata odierna fa tesoro ancora delle tante carote arrivate ieri  nel cassetto della verdura del mio frigorifero.
Insalata di carote, pomodorini e sedano
Per due persone
 
2 grosse carote
1 cuore di sedano bianco con le foglioline
8 pomodori datterini
1 pugno di olive verdi denocciolate
½ cipolla di Tropea
olio extravergine di oliva
aceto di vino bianco stravecchio
1  cucchiaio di origano
sale e pepe nero
Raschiate le carote, lavatele e tagliatele a julienne. Lavate il sedano, asciugatelo e tagliatelo a rondelle, sminuzzando le foglioline.fate a rondelle anche le olive e dividete in due i pomodorini. Affettate finemente la cipolla utilizzando la mandolina. Riunite tutti gli ingredienti in un’insalatiera e condite con un’emulsione preparata con 2 cucchiai di olio e uno di aceto, l’origano,  una presa di sale e pepe macinato al momento. Mescolate bene e mettete in frigorifero per  almeno un’ora prima di servire.
Insalata di carote, pomodorini e sedano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*