La parola del giorno: lattuga

 

 

-105

Lattuga (s.f.) .A caccia di insalate sulla rete, oggi mi è capitato davanti  questo filmato girato in Cina, dove la Peta  ha dato avvio a una campagna di sensibilizzazione della popolazione  a favore della scelta vegetariana (a proposito, ieri era la giornata mondiale dei vegetariani). Trovo molto divertente l’idea del vestito di foglie di lattuga!

Nell’insalata di oggi , però, non c’è lattuga. Le foglie sono quelle del  prezzemolo e di menta.

Tabouleh con melanzane e ceci

burghul  cotto e sgranato  160 g

ceci lessati 200 g

2 pomodori perini

½ melanzana

1 cucchiaio di foglie di menta  fresche tritate

1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato

½ cucchiaino di cumino  in polvere

olio extravergine di oliva

2 cucchiai di succo di limone

sale e pepe

 

Sciacquare il burghul e cuocetelo secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Lasciatelo intiepidire, sgranatelo con le mani, poi  mettetelo a raffreddare. Intanto grigliate la melanzana che avrete lavato, asciugato e affettato sottilmente. Lasciate raffreddare anche le fette di melanzana grigliate, poi tagliatele a listarelle. Lavate i pomodori e tagliateli a rondelle, eliminando i semi. Aggiungete al burghul la melanzana, i ceci, i pomodori e le erbe tritate. Irrorate l’insalata  con il succo di limone,  tre cucchiai di olio,  sale e pepe macinato al momento. Cospargete l’insalata di cumino e mescolate con cura. Tenete in frigorifero per almeno un’ora prima di servire.

 

 

Tabouleh con melanzane e ceci

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*