La parola del giorno: Audrey

-106

 

Audrey. Ovviamente Hepburn.

Strana combinazione, la protagonista di Vacanze Romane oggi è entrata  due volte nella mia vita.

 La prima  con l’invito a una conferenza stampa arrivato per email: presentazione di una mostra che apre a fine ottobre a Roma sulla vita dell’attrice nella capitale (magari  riesco ad andare a vederla) e del libro pubblicato per l’occasione da Mondadori  (mi piacerebbe sfogliarlo).

La seconda  con  la lettura , assolutamente casuale, di un articolo sull’origine della sua magrezza. A quanto pare da ragazzina  Audrey Kathleen Van Heemstra Hepburn-Ruston   sopravvisse all’occupazione nazista dell’Olanda, dove viveva nel 1945,  potendosi cibare solo di  insalata belga e bulbi di tulipano. Di certo   per tutta la sua vita ha  poi pasteggiato prevalentemente a  insalate di ortaggi e di frutta, come ha raccontato  l’ex marito Mel Ferrer.

 

Passiamo alla nostra di  insalata.  Oggi omaggio ai primi giorni d’autunno con questa  colorata

 

 Insalata di radicchio, uva e noci

 

Per due persone

1 cespo di radicchio di Treviso

qualche foglia di lattuga gentile

un pugno di rucola

10 acini di uva rosata    

pecorino   di Pienza semistagionato  60 g

8 gherigli di noce

1   cucchiaio di succo di limone

olio extravergine di oliva

sale e pepe nero

 

Mondate e lavate le insalate, asciugatele e mettetele in un’insalatiera affettando finemente il radicchio e spezzettando le foglie della lattuga e della rucola. Aggiungete gli acini d’uva divisi in due e privati dei semi e i gherigli di noce spezzettati. Condite l’insalata con l’emulsione ottenuta sbattendo due cucchiai di olio, il succo di limone, sale e pepe.  Mescolate bene e, prima di servire, cospargete con il pecorino a scaglie o a tocchetti.

 

Insalata di radicchio, uva e noci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*