La parola del giorno: suffisso

-109

Suffisso (s.m.). Tutto il mio odio per una parola: insalatona. Proprio non sopporto sentir chiamare così le insalate servite nei bar e in certi ristoranti. Mi domando chi abbia coniato il termine. Probabilmente uno che non amava l’insalata. Perché, altrimenti,  storpiare così il nome di un piatto? Per giunta solo di questo piatto .Avete mai sentito parlare di risottoni, lasagnone, brasatoni, stufatoni o budinoni? Vi è mai capitato per le mani un menu che parlasse di pizzone, zuppone di pesce o  crostatone di pesche? Chiedereste mai per la prima colazione un cappuccinone con cornettone? No, a meno che non siate imparentati con Obelix. E allora, perché diavolo si deve parlare di insalatone? Solo perché vengono servite in un’insalatiera anziché in un piatto? Suvvia…E poi questo suffisso “ona” ha un che di denigratorio, svilente .Riduttivo  benchè sia un  accrescitivo, che paradosso.

Proprio mentre pensavo a questa cosa, oggi  mi sono beccata un’ennesiva  insalatona. In un bel caffè di Lucca, all’ora di pranzo, l’addetto al servizio alla mia richiesta di cosa si potesse mangiare, mi ha elencato: panini (non panoni!) ,toast (non toastoni!) , affettati (non affetta toni) e…insalatone! Noooooooooooooooooooooooooo! Non ne posso più. Se va avanti così , credo che fonderò un MSDI (Movimento  per la Salvaguardia della Dignità dell’Insalata). ArrabbiatONA, vi saluto e passo all’insalata del giorno.

 

Insalata di radicchio e formaggio con  pistacchi

 

Per due persone

 

½ cespo di radicchio precoce di Treviso

qualche foglia di radicchio verde

qualche foglia di lattuga gentile

2 uova sode

Emmental 80 g.

1 pomodoro (o 2 piccoli, come ho fatto io)

1 cucchiaio abbondante di pistacchi tritati

salsa Worcestershire

olio extravergine di oliva

aceto di vino bianco

sale e pepe nero

 

Mondate le insalate, lavatele, asciugatele e tagliatele a listarelle non troppo sottili che verserete in una zuppiera. Lavate il pomodoro, asciugatelo e tagliatelo a fette eliminando i semi, poi aggiungetelo alle insalate, unite le uova sgusciate e fatte a fettine e  l’Emmental a dadini.Condite con un’emulsione preparata con due cucchiai di olio, uno di aceto, sale, pepe macinato al momento e uno schizzo di salsa Worcestershire. Mescolate con cura, cospargete con la granella di pistacchi  e servite subito.

 

Insalata di radicchio e formaggio con pistacchi

2 Commenti

  1. Ciao, piacere di averti trovata! Bello il tuo blog, mi piacciono i post e le insalate sono fantastiche…Se ti fa piacere passa a farmi un saluto;-)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*