La parola del giorno: Rosa

“La” Rosa (foto quasi rubata…)

-123

 Rosa (n.p.). Rosa Polacci, “la Rosa” per tutti quelli che la conoscono, è l’anima del Bagno Marco a Forte dei Marmi, anche se non la si vede quasi mai. “La” Rosa, infatti,  sta sempre   chiusa nella cucina del Bagno preparando i piatti deliziosi che hanno reso il suo stabilimento balneare un punto di riferimento per chi vuole mangiare bene sulla spiaggia fortemarmina. Proprio così.: se una volta  il menu si fermava al classico RPP, che sta per ragù, pomarola , pesto – riferiti a spaghetti o pennette- , insalate, polpettone e focaccine, da diversi anni la cucina della Rosa è diventata così raffinata nella sua semplicità che al ristorantino/caffè del Bagno Marco   arrivano  anche tanti clienti degli stabilimenti vicini. Merito non solo delle sue ricette  collaudatissime, ma  anche della peculiarità di realizzarle  con quel  tocco impareggiabile  da cucina di casa che manda in brodo di giuggiole qualsiasi  commensale. Non ci sono discussioni: i piatti della Rosa  sono  proprio quelli che chiunque vorrebbe preparare o veder preparati a casa propria. Niente eccessi o stranezze, un sapore inappuntabile che racconta di esperienza e di ingredienti freschissimi.

Oggi mi sono potuta concedere qualche ora  di relax al Bagno, finalmente.   Prima di pranzare  ho “rubato” un paio di foto della Rosa mentre saltava gli spaghetti destinati a uno dei rilassati ospiti settembrini e a uno dei suoi piatti in uscita dalla cucina.  Poi, seduta a tavola, mi sono goduta un delizioso piatto di pasta alle cozze,  preparato proprio come vorrei  prepararlo io a casa…

Grande Rosa!

 

spaghetti con sugo alle cozze

 

carpaccio di spada

 

 

Con l’insalata di oggi torniamo tra i classici.

 

Cobb salad 2

(seconda variante della famosa Cobb salad ,che vi ho proposto il  13 agosto)

 

Per due persone

 

pancetta affumicata a  striscioline 80 g

2 fette di petto di pollo grigliato

un piccolo cespo di lattuga (riccia, romana o iceberg)

½ cespo di radicchio

un grosso pomodoro maturo

½ cipolla di Tropea tagliata ad anelli

Roquefort 80 g

1 uovo sodo tagliato a fettine

un cucchiaio di semi di zucca tostati

2 cucchiai olio extravergine di oliva

1 cucchiaio di aceto bianco stravecchio

1 cucchiaino di senape  di Digione

1  e ½  cucchiaio di brodo di pollo

1 cucchiaino di miele d’acacia

salsa Worcestershire

sale e pepe

 

Mondate e lavate le insalate, poi spezzettatele in un’insalatiera. Tagliate il pollo a dadini e aggiungetelo alle insalate insieme  al pomodoro lavato e tagliato a pezzetti, agli anelli di cipolla,all’uovo e al Roquefort sbriciolato. Intanto friggete la pancetta  in una padella antiaderente senza aggiungere grassi finché è  ben croccante. Poi toglietela dalla padella, asciugatela su della carta da cucina e aggiungetela all’insalata.  Condite con una salsina preparata emulsionando l’olio, l’aceto, il brodo, la senape, il miele ,  sale,  pepe ed  uno schizzo di salsa Worcestershire. Prima di servire cospargete con i semi di zucca tostati.

Cobb salad 2

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*