La parola del giorno: finestra

-124

 

Finestra (s.f.).Curiose coincidenze. Ieri la porta, oggi la finestra. Autentica quella di ieri, trompe l’œil quella di oggi. L’ho vista mentre stavo camminando  nella via di mezzo  a Camaiore. Strano  che non l’avessi notata prima, eppure passo di lì quasi tutti i giorni. Mentre la osservavo incuriosita,  mi sono passate per la mente le parole della  canzone di Leonard Cohen…

 

The window

 

Why do you stand by the window

Abandoned to beauty and pride

The thorn of the night in your bosom

The spear of the age in your side

Lost in the rages of fragrance

Lost in the rags of remorse

Lost in the waves of a sickness

That loosens the high silver nerves

 

Oh chosen love, Oh frozen love

Oh tangle of matter and ghost                                          

Oh darling of angels, demons and saints

And the whole broken-hearted host

Gentle this soul

 

And come forth from the cloud of anoint

And kiss the cheek of the moon

The New Jerusalem glowing

Why tarry all night in the ruin

And leave no word of discomfort

And leave no observer to mourn

But climb on your tears and be silent

Like a rose on its ladder of thorns

 

Oh chosen love, Oh frozen love

 

Then lay your rose on the fire

The fire give up to the sun

The sun give over to splendour

In the arms of the high holy one

For the holy one dreams of a letter

Dreams of a letter’s death

Oh bless thee continuous stutter

Of the word being made into flesh

 

Oh chosen love, Oh frozen love

 

Gentle this soul…

 

(Per  la traduzione di questa canzone cliccate qui).

 

Veniamo a cose più concrete. L’insalata di oggi è nata sulla base di uno degli  acquisti fatti sabato alla mostra Slow Beans: un bel sacchettone di piattella (o fagiolo di San Michele),  legume tipico della campagna pisana, tra Pisa e Cascina.

 

Insalata di fagioli,  gamberetti e pomodorini

Per due persone

 

gamberetti precotti 300 g

fagioli tipo piattella  pisana 300 g

8 pomodorini (io ho usato ciliegini e gialli)

un rametto di santoreggia        

olio extravergine di oliva

2 spicchi d’aglio

sale e pepe

 

Mettere a bagno i fagioli la sera prima , e fateli cuocere all’indomani a fuoco basso con uno spicchio d’aglio e la santoreggia. Intanto fate scaldare in una padella due cucchiai di olio e l’altro spicchio d’aglio, aggiungete i gamberetti e fate cuocere per qualche minuto, aggiustando di sale e pepe. Scolate i fagioli e lasciateli raffreddare, così come i gamberetti che avrete tolto dalla padella  sgocciolandoli dall’olio ed eliminando l’aglio. Versate i fagioli e i gamberetti in una terrina e  aggiungete i pomodorini lavati, asciugati e divisi in due parti (o in quattro se sono grossi). Condite l’insalata con due cucchiai di olio, sale e pepe macinato al momento. Prima di servire cospargete con qualche fogliolina di santoreggia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*