La parola del giorno: tramonto

-159

Tramonto (s.m.). Spettacolare quello di stasera. Grandioso. Emozionante.Degno di ogni aggettivo roboante.

Dopo l’acquazzone di ieri,  l’aria è tornata limpida e il tuffo del sole in mare oggi  è stato proprio  da oscar. Erano mesi che aspettavo un momento così.  Ora mi sento  ripagata per la pazienza nell’attesa.

Ho cercato di fare qualche foto, ma ho capito che  per fotografare i tramonti ci vogliono nozioni fotografiche  ed attrezzature che a me mancano. Pazienza.  È  stato, comunque, un  grande piacere condividere quegli attimi  con mio  marito e  mio figlio (e una bottiglia di Pastis per il primo ed una di acqua tonica per il secondo e per me). A completare lo spettacolo, un tagliere di salame locale  a grana grossa, pecorino di Pienza, focaccia cotta in forno a legna  ed erbazzone reggiano tiepido.

Se il tempo resta così , domani si replica.

 

L’insalata di oggi è nata in pizzeria dove Mike ordina sempre la stessa cosa: una quattro stagioni. I tentativi per farlo avventurare tra altre pizze sono sempre andati a vuoto. Non c’è speranza, temo.

Osservando la sua pizza mi son chiesta  più volte se  fosse possibile trasferire in un’insalata l’idea delle quattro stagioni “pizzaiole”. Ci ho provato ed ecco il risultato :

 

Insalata quattro stagioni

Per due persone

1 cespo di lattuga cappuccio

½ mozzarella di bufala

funghi sott’olio 80 g

8 pomodorini ciliegia

5 carciofini sott’olio

8 olive di vario tipo (se piacciono anche farcite)

prosciutto cotto a cubetti 70 g

olio extravergine di oliva

aceto bianco

sale e pepe nero

 

Mondate la lattuga, lavatela, asciugatela e spezzettatela in un’insalatiera. Lavate i pomodorini, asciugateli , divideteli a metà o in quarti e aggiungeteli all’insalata, insieme al prosciutto, alla mozzarella fatta a dadini , ai funghi e ai carciofini sgocciolati dall’olio di conservazione e  tagliati a pezzetti.

Condite con la salsina ottenuta sbattendo con una forchetta  in una ciotolina  due cucchiai di olio, uno di aceto, sale e pepe macinato al momento.

Consiglio: se vi piace potete spolverizzare quest’insalata con un cucchiaio di prezzemolo fresco tritato.

 

Servite con fette di pane casereccio spennellate con olio e  poi tostate.

 

Insalata quattro stagioni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*