La parola del giorno: Pinocchio

I cappelli di Pinocchio

-176
Pinocchio .Prima della full immersion nel lavoro per il Touring che mi sta inchiodando al pc giorno e (parte della) notte, sono andata a fare la spesa al negozio della Manuela al Monte Pitoro. Mi piace andare da lei perchè c’è lì c’è sempre tanta  allegria. Un’iniezione di buonumore… E’ sorprendente il ruolo psicoterapeutico che hanno i negozi d’alimentari nei piccoli paesi.
Tra i miei acquisti per la sopravvivenza, anche alcuni pacchi di pasta  per poter preparare  qualche insalata. Su uno scaffale , tra i pacchetti marchiati Mennucci (un pastificio lucchese con prodotti egregi, ben distribuito in zona), ho trovato un formato che non avevo mai visto: delle specie di ruote dentate  (foto in alto) leggermente concave su un lato , battezzate cappelli di Pinocchio (l’omaggio al famoso burattino non è casuale vista la collocazione  del produttore). Me ne sono innamorata subito. Nonostante questo tipo di pasta sia destinato alla preparazione  casalinga dei cappelletti (il ripieno viene chiuso tra  i due dischetti che-mi dicono-non si staccano durante la cottura) ho deciso di fare il mio esperimento. Il risultato lo vedete qui sotto. Al gusto, vi assicuro, era tutt’altro che male. Comunque potrete preparare questa ricetta con qualsiasi formato di pasta corta (ideali, forse, delle penne). Io con i cappelli di Pinocchio mi sono divertita e ho deciso che quando avrò un po’ di tempo libero dal lavoro andrò a perlustrare gli scaffali dei supermercati della zona a caccia di altri formati di pasta curiosi.

Insalata di pasta con pomodorini canditi

Per due persone

pasta corta 200 g
pomodorini ciliegia 250 g

un cucchaio di capperi sottosale
una cipolla di Tropea
feta g.100
olio extravergine di oliva
zucchero
sale e pepe

 

Lavate i pomodorini, asciugateli e divideteli in due , poi disponeteli con la parte tagliata  verso l’alto  su una placca da forno ricoperta con l’apposita carta. Spolverizzateli con un po’ di zucchero e sale e infornateli a 100° per un paio d’ore. Nel  frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata tenendola al dente. Scolatela e stendetela ad asciugare su un canovaccio pulito. Sciacquate i capperi sotto l’acqua corrente e fateli riprendere consistenza in una ciotola di acqua tiepida per 10 minuti (cambiando l’acqua dopo 5 minuti).
Versate la pasta in un’insalatiera e conditela con 2 cucchiai di olio, mescolando bene. Sbucciate la cipolla e tagliatela  a fettine in verticale, poi fatela appassire in un padellino con un cucchiaio di acqua e uno (scarso) di olio, poi fatela raffreddare. Togliete i pomodorini dal forno, fateli intiepidire e metteteli in una ciotola con un cucchiaio di olio,mescolando bene. Aggiungeteli poi alla pasta , insieme ai capperi strizzati, alla cipolla  e alla feta tagliata a dadini (o sbriciolata).  Mescolate bene  e mettete in frigorifero per un’ora prima di servire.

Insalata di pasta con pomodorini canditi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*