La parola del giorno: pralinomania

 

-201
Le praline allo champagne, bestseller da Dallmayr
Il delizioso rito delle praline al caffè da Heinz Winkler

Pralinomania (neol.). In famiglia è  scoppiata la pralinomania.  Ciò significa che a turno si va a saccheggiare questo o quel negozio tornando con bottini dolcissimi e ipercalorici. C’è chi ha un debole per le praline al cioccolato fondente (lo confesso, quel chi sono io),  chi le mangia solo al cioccolato al latte, chi predilige quelle al liquore. Settimana scorsa da Dallmayr (il paradiso dei gourmet che vende 40  TONNELLATE di praline all’anno) avevamo fatto una buona scorta. Un acquisto quasi esagerato. Finito tutto. Non è rimasto più nulla. Neanche l’ombra di una pralina. Stamattina, prima della partenza per la Toscana, puntata  da Eilles  per fare un po’ di scorta. E, sul percorso tra la Altstadt e l’automobile,breve stop con acquisti al reparto praline del Karstadt. Choco-pitstop!  Non capisco chi dice che in estate non si mangia cioccolata…

Ma non si vive di sole praline…Ecco l’insalata di oggi: semplice, ma caratterizzata da un condimento particolare. A volte basta un’ingrediente per fare la differenza…

Insalata alla crema di gorgonzola

Per due persone

1/2  cespo di lattuga iceberg
6 gherigli di noce
gorgonzola cremoso 40 g

formaggio fresco (tipo Philadelphia)
1/2 bicchiere di brodo vegetale
1 cucchiaio di succo di pera
pepe di cayenna
pepe nero

 

Portate a ebollizione il brodo, toglietelo dal fuoco e incorporatevi il gorgonzola fatto a pezzettini, mescolate bene fino a che il formaggio è sciolto, poi mettete a raffreddare. Nel frattempo mondate l’insalata, lavatela , asciugatela e tagliatela a listarelle o a grossi pezzi (a piacere) e mettetela in un’insalatiera. Stemperate il formaggio fresco nella crema al gorgonzola, aggiungete il succo di pera e i i due tipi di pepe. Miscelate bene e condite l’insalata con la salsina ottenuta. Prima di servire cospargete con i gherigli di noce spezzettati.

Insalata alla crema di gorgonzola

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*