La parola del giorno: abc

-215

Jane Hornby (foto di  Steven Joyce)

abc. Ovvero la base di qualcosa. Per le recensioni di libri che scrivo per diversi giornali mi arrivano montagne  di volumi da tutte le parti. Soprattutto libri per ragazzi, visto che questa è la mia specialità ( siamo in ambito gastronomico qui , no? ), ma non solo. E questo è  il caso del libro  Che cosa cucinare & e come cucinarlo  che mi ha segnalato Michela Beretta , la responsabile dell’ufficio stampa italiano  dell’editore inglese Phaidon , un editore che fa scelte molto precise, indirizzate prevalentemente  verso il mondo dell’arte e del design, ma che ha anche una bella  nicchia dedicata al food.  Il libro mi è piaciuto alla prima occhiata perché è diverso dalla montagna di ricettari che affollano lo scaffale “cucina” delle librerie e, spesso, intasano la mia scrivania.  Innanzi tutto mi è piaciuta  la grafica : originale, minimalista ma tutt’altro che modesta , attuale, fruibile. “friendly” (passatemi il termine, visto che stiamo parlando di un libro made in England).  Poi il contenuto, cosa non tanto ovvia visto che esistono tanti bei libri di cucina che sono assolutamente privi di sostanza.  Il lavoro  di Jane Hornby, grande esperta di cucina e a lungo firma della rivista Good Food  pubblicata dalla BBC, che è una sorta di bibbia  per gli anglosassoni che tentano di mangiar bene, intende offrire delle soluzioni reali a chi vuol preparare dei piatti che tutti conoscono senza avere alcuan  dimestichezza con pentole e fornelli. Non è uno sciocco libro di cucina per negati,sia ben chiaro,  ma una raccolta di ricette spiegate fotograficamente  nei minimi particolari, in real time,  per chi di solito non resta in cucina più del tempo necessario per infilare nel microonde un piatto precotto.

Caesar salad con pollo © Angela Moore

La vispa signora Hornby, che vedete nella foto  sopra, è riuscita a sezionare tante  ricette internazionali di cui tutti prima o poi  hanno sentito parlare con la pazienza di un certosino, fino a poterle illustrare passo per passo in modo che il lettore si  ritrovi a  fare quello che va fatto “come va fatto” senza doversi porre troppe domande.A porsele e a darsi le risposte ci pensa già l’autrice. In pratica  sono offerte su un piatto d’argento tutte le tecniche che fanno uno chef, senza doverle realmente imparare. Non male… Si va dal roast beef con Yorkshire pudding alle patate dauphine, dalle uova benedict alle quesadillas con pollo e mais. Dato che il ricettario pesca a piene mani nella tradizione gastronomica di tutto il mondo, c’è anche una discreta presenza di ricette italiane, dalle melanzane alla parmigiana agli spaghetti col pesto. Se non si ha avuto la fortuna di una mamma o una nonna che ti spiegassero come farli, il libro può servire benissimo  anche a questo scopo. Sul fronte insalate non c’è tantissimo, forse alla signora Hornby non piacciono o, più probabilmente, a Londra gli ortaggi freschi non hanno l’appeal che possono avere in un mercato italiano. I must di questo settore del menu comunque ci sono: dalla Caesar salad all’insalata nizzarda, dall’insalata greca alla verde con vinaigrette semplice. Quando si è all’abc della cucina può bastare anche questo.

Che cosa cucinare & come cucinarlo, Jane Hornby, €39.95, Phaidon 2010, www.phaidon.comBene. Ora è il momento della mia ricetta. E, visto che siamo in tema di abc della cucina, ecco un’insalata da principianti. Non fosse per il contrasto amaro/dolce che la caratterizza, sarebbe un piatto da bambini.

Cicorino con fragole al balsamicoPer due persone

cicorino 180 g
8 fragoloni
olio extravergine di oliva delicato (io ho usato quello del Frantoio Bitetti che mi piace molto)
aceto balsamico
sale e pepe

Mondate e lavate il cicorino, lavatelo e scaiugatelo con cura, poi affettatelo finemente e mettetelo in un’insalatiera. Pulite le fragole, lavatele e asciugatele con delicatezza, poi dividetele in due o in quarti a seconda della loro misura e aggiungetele all’insalata. Condite con un’emulsione preparata con 2 cucchiai e mezzo di olio evo,  mezzo di aceto balsamico, una presa di sale e pepe a piacere. Mescolate bene e servite.

Cicorino con fragole al balsamico

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*