La parola del giorno: quorum

 

-216

Quorum. (s.m.inv.). Voce latina. Il numero legale, il numero minimo indispensabile per la validità giuridica della deliberazione o della votazione di un’assemblea, di un consiglio, in elezioni o referendum; raggiungere il q.; la seduta è stata rinviata per mancanza di q….(dal Dizionario della lingua italiana Sabatini Coletti, Rizzoli Larousse).

 

Oggi è stata la giornata del quorum, la parola più sentita nelle ultime settimane.  Noi del  popolo della  Rete abbiamo atteso la notizia del suo raggiungimento  come da bambini  attendevamo  Babbo Natale (che ai nostri tempi si chiamava Gesù Bambino, ma questa è un’altra storia). Battiquorum  col batticuore. Poi, subito dopo pranzo, è partito il tam tam internettiano: Quorum raggiunto! Evvvai! Gli abbiamo fatto un Quorum così (questo poco fine, ma eloquente)…Quello che mi è piaciuto di più è stato il Legittimo godimento da quorum.

Nell’orgasmo generale, qualcuno su Facebook  mi ha chiesto se festeggerò la giornata con un’insalata speciale. Perché no? In fondo a questo  post, come d’abitudine trovate la mia insalata del giorno, battezzata InsalaQuorum. Tutti gli ingredienti arrivano dall’Italia (me li sono portata ieri in macchina per 800 chilometri, da brava emigrante con diritto di voto). Ha i colori della nostra bandiera e il  suo  gusto è  fresco, deciso e rotondo  come la risposta che gli italiani hanno dato alle proposte di leggi truffaldine che si volevano imporre al Paese.

La Quorumpizza di Gino Sorbillo

Nella festa generale celebrata su Facebook qualcuno ha postato anche le immagini della Quorumpizza. La vedete qui accanto. Carina, vero? È uscita dalle mani del social pizza artist  Gino Sorbillo, dell’omonima pizzeria di Napoli in via Tribunali. Per replicarla, ci vogliono  dei friarielli (broccoli campani) da agricoltura biologica, olio evo del Parco nazionaledel Cilento e, ovviamente,  pasta da pizza alla napoletana. Oltre che comunicativa deve essere anche molto buona!

 

 

InsalaQuorum

(Insalata di pasta per festeggiare il  quorum)

Per due persone

penne rigate 140 g

mozzarella di bufala 100 g

8 pomodorini di Sardegna

fagiolini verdi lessati al dente 100 g

una scatoletta di tonno sott’olio

4 olive nere e 4 olive verdi denocciolate

qualche stelo di erba cipollina

6  foglie di basilico

un cucchiaio di prezzemolo fresco tritato

olio extravergine di oliva delicato

sale e pepe

 

Cuocete le penne al dente in acqua salata, scolatele, raffreddatele sotto il getto d’acqua  fredda e mettetele in un’insalatiera dove le condirete con un cucchiaio d’olio. Tagliate a pezzetti i fagiolini e aggiungeteli alla pasta, insieme ai pomodorini divisi in due e privati dei semi. Fate a cubetti la mozzarella e unitela all’insalata di pasta, con il tonno sgocciolato dall’olio di conservazione e sbriciolato e le olive tagliate a rondelle. Spezzettate il basilico e tagliuzzate l’erba cipollina, poi versateli sulla pasta insieme al prezzemolo. Condite con un due cucchiai di olio emulsionati con una presa di sale e una macinata di pepe. Mescolate bene e fate insaporire per 40 minuti in frigorifero. Prima di servire potete  decorare con qualche fogliolina di basilico.

 

 

 

InsalaQuorum

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*