La parola del giorno è: cipolle

Cipolle in bella mostra a Camaiore

-232

 

Cipolle (s.f.). Stamattina puntata a Camaiore dove il sabato c’è un piccolo farmers’ market. Alcuni agricoltori della zona, all’ombra (oggi ce n’era proprio bisogno!) di un tendone della Coldiretti, vendono direttamente  i loro prodotti. Nel credo  di approvvigionamenti a chilometri zero è una soluzione perfetta. Ho fatto scorta di lattuga pesciatina e gentile,pomodori, ravanelli, peperoni,  cetrioli (in barba al virus spagnolo che sta mettendo ko il loro mercato in Germania!) , patate novelle, carote e cipolle. Questo è il mio anno della cipolla di Tropea. Il mio anno nel senso che tale cipolla è la mia passione di quest’anno. Come tutti, gastronomicamente vado un po’ a manie. E quella del 2011 è per le sugose cipolle rosse originarie del Sud. Mi piacciono tantissimo: cotte, grigliate, brasate,  ma , soprattutto, in insalata. Accompagnate con lattughe fresche e pomodori danno al  mio piatto freddo preferito una marcia in più. Provare per credere…
Comunque non credo di essere l’unica  a essere stata colpita da cipollamania, a giudicare dalla quantità di questi bulbi che fanno bella mostra dai verdurai della zona, credo di essere parte di un fenomeno colettivo.

Mi sono documentata:  la cipolla di Tropea  contiene vitamina C, vitamina E, ferro, selenio, iodio, zinco e magnesio.  E pare  he abbia molti effetti benefici, in primis un  potere antisclerotico che porta beneficio per il cuore e le arterie, e previene il rischio di infarto. Niente male…

Prima di passare alla mia insalata del giorno garantita a chilometri zero, vi ricordo che nei prossimi giorni troverete su questo blog la seconda insalaVista con un grande chef. Ma non vi dico ancora chi è…

 

Insalata con  salsa all’aneto

 

per due persone

 

un cespo di lattuga

mezzo cetriolo

un pugno di fagiolini già lessati

un pomodoro

senape

100 g di panna

olio extravergine di oliva

aceto bianco

6 foglie di basilico

un ciuffo d’aneto

zucchero

sale e pepe

 

 

Lavate il cetriolo, asciugatelo, e, senza sbucciarlo, tagliatelo a fette sottili che metterete  in un colapasta con un pizzico di sale per almeno 20 minuti, per eliminare il liquido amarognolo. Intanto mondate la lattuga , lavatela, asciugatela e spezzettatela in un’insalatiera. Lavate il  pomodoro, asciugatelo, affettatelo eliminando i semi e aggiungetelo alla lattuga insieme ai fagiolini. Unite  anche  i cetrioli sciacquati e asciugati.

Preparate il condimento miscelando la panna con un cucchiaino di senape, un cucchiaio e mezzo d’olio evo, uno scarso di aceto, il basilico tritato, sale,pepe e una punta di cucchiaio di zucchero. Condite l’insalata con la salsian ottenuta , mescolate bene e, prima di servire, cospargete con l’aneto tritato.

Insalata con salsa all’aneto

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*