La parola del giorno: blog


-257

Blog (gergo di internet).

 Caro blog,
secondo te i nostri lettori si chiedono perché mai il nostro post del giorno a volte è online nel pomeriggio e altre, come oggi, quasi al termine della serata?
Se è così bisognerà spiegar loro  che l’ autrice è una che  fa una vita d’inferno e non riesce ad organizzarsi altrimenti.  Oggi, per esempio, 17 ore di fila fuori casa (il muso della macchinina rossa ha varcato il cancello in uscita alle 5.38 e in entrata alle 22.16), 14 delle quali in viaggio in treno da Viareggio ai limiti della Brianza e ritorno, per non parlare del su e giù per i tornanti tra gli olivi. Comunque ora siamo qui,  e volevo raccontarti di una conoscenza che ho fatto recentemente. Si tratta di un tuo parente -siete tutti parenti voi blog, o sbaglio?- un nuovo  blog gastroriflessivo che elargisce,cioè, buone ricette con interessanti  pensieri di contorno. Se clicchi qui puoi dare un’occhiata anche tu al blog creato  dal mio amico Alessandro Bertoglio, sì,   proprio quel collega della RSI  alto come un corazziere di fianco al quale io sembro il topo Gas di disneyana memoria. Appassionato di tagliatelle, maccheroni, fusilli e farfalle, il ragazzo ha deciso di condividere con la Rete la sua abilità  ad acconciare la pasta a modino. E non avrebbe potuto trovare nome più appropriato per il blog di quello che ha scodellato: Una pasta d’uomo;se fossimo su Facebook  a questo punto cliccherei su mi piace”(a proposito, ma secondo te con tutto quel cliccare su mi piace, condividi, linka qui e linka là, tweet di qui e tweet di là, quand’è che la gente trova il tempo per lavorare in ufficio?). Alessandro è un bravo giornalista,  quando si tratta di musica , cinema o sport, sa arrivare alla grande al succo delle cose, vedrai, caro il mio blog,  che con questa nuova avventura saprà arrivare anche al sugo. Della pasta, si intende.
Saluti,
Miss Vinaigrette

Dalla pasta all’insalata (abbinamento perfetto, e non solo per quanto abbiamo imparato dai guru della nutrizione). Oggi  un quasi classico preparato in pochi minuti perchè avevo già  “messo a punto”  ieri parte degli ingredienti. Per la cronaca, mi  mi sono goduta quest’insalata tardiva qui al computer   mentre completavo la scrittura di questo post.

Insalata di patate, gamberetti e rucola

Per due persone

2 patate piuttosto grosse
gamberetti sgusciati e precotti 120 g
un mazzetto di rucola
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Lessate le patate mantenendole comunque al dente (perchè non si sfaldino).A fine cottura toglietele  dall’acqua, asciugatele e lasciatele intiepidire, poi pelatele e affettatele, infine mettetele in un’insalatiera.  Sbollentate per qualche minuto  i gamberetti in acqua salata, poi scolateli e lasciateli raffreddare. Mondate  la rucola, lavatela e spezzettatela nell’insalatiera. Aggiungete i gamberetti  e condite con 3 cucchiao di olio evo, sale e pepe. Mescolate bene e aspettate qualche minuto prima di servire.

Insalata di patate,gamberetti e rucola

InsalataMente.it su YouTube:  http://www.youtube.com/watch?v=r-3MH-G6TEs

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*