La parola del giorno: colazione

-260

Colazione (s.f). Il (buon) proposito di stare a dieta è andato a gambe all’aria già di primo mattino. Vuoi perchè ero  sola in casa, vuoi perchè dovevo uscire a fare un po’ di commissioni, fatto sta che alle 10 avevo già sgarrato. Prima colazione in pasticceria dove regnava un’allegra eccitazione, forse  ancora un effetto dello stordimento da royal wedding. Solito caffè con cubetto di ghiaccio (è la mia debolezza/stranezza) e, questa volta,  sfoglia all’ananas. Giuro che da domani MI RIMETTO A REGIME!  Da domattina torno al mio avocado e feta con fette di pane di segale.

Comunque, non ho dubbi: il caffè bevuto  in santa pace  al tavolino di un bar il  sabato mattina, con il quotidiano tra le mani, è il migliore della settimana.

Anche l’insalata di oggi è da iscrivere nella categoria delle riciclette (ricette preparate con ingredienti da riciclare). Il risultato è molto gradevole (soprattutto se questo piatto viene servito insieme a fette di pane tostato e imburrato).

Insalata al  prosciutto crudo e caciottina

Per due persone

mezzo cespo di scarola riccia
un mazzetto di lattughino
qualche foglia di rucola
prosciutto crudo in una fetta 80 g
caciottina  80 g
un pomodoro perino insalataro 
olio extravergine di oliva
aceto bianco
origano
sale e pepe

Mondate le insalate, lavatele e mettetele in un’insalatiera, spezzettando la scarolariccia. Lavate il pomodoro, asciugatelo e fatelo a pezzi, eliinando i semi, poi aggiungetelo all’insalata, così come il prosciutto e la caciotta  fatti a dadini. Preparate il condimento sbattendo con una forchetta 3 cucchiai d’olio evo, uno d’aceto, sale, pepe e un pizzico di origano. Irrorate l’insalata con la salsina ottenuta e mescolate bene.

Insalata al prosciutto crudo e caciottina

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*