La parola del giorno: tempo

Un po’ di tempo, finalmente

-269

Tempo (s.m.).

Sto rinvasando tutte le aromatiche

Ho portato il computer infetto ad una clinica per pc,dove  lo terranno in cura  fino a che si rimetterà  in  forma.Almeno due giorni di terapia… Per scrivere e navigare in internet sono costretta a usare il  Toshiba vecchietto , che ha circa 10 anni. E’ quasi un’operazione nostalgia…. La tastiera è un po’ traballante, lo schermo troppo  piccolo, e mi mancano tutti i miei file.Lo accendo solo per controllare la posta, rispondere ai messaggi più urgenti e scrivere il post del giorno. del blog, appunto questo che state leggendo.

Senza computer le ore della mia giornata si sono improvvisamente dilatate, credo che in ognuna ora ci stiano almeno 100 minuti. Forse è per questo che oggi sono riuscita  a fare un sacco di cose: passeggiata a Camaiore per shopping alimentare (incluso il prosciutto in bigoncia di Bonuccelli di cui vi racconterò un’altra volta), lunga sosta in un bel caffè,  lavoro in giardino (ho rivasato altre aromatiche) , preparazione di una cena degna di tale nome per la famiglia finalmente riunita (tra le altre cose: un polpettone alle erbe e dei deliziosi pomodori  al forno ripieni di uvetta, pinoli, crostini di pane, acciughe e prezzemolo). Ho potuto perfino sedermi  al sole a leggere per più un’ora, e c’è stato tempo anche per godermi un tramonto sul mare da cartolina. Forse il virus maledetto è stato , in realtà, una benedizione…

Ovviamente c’è stato tempo anche per preparare un’ottima insalata, che è piaciuta molto a mio figlio, abitualmente noiosetto in fatto a insalate di soli ortaggi. Dati i suoi colori,bianco , rosso e verde, ho deciso che è il mio modestissimo contributo alle celebrazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia.

Insalata Unità d’Italia  

Per due persone

fagiolini 100 g (io ho usato fagiolini surgelati Bofrost, ottimi!)
2 patate

due pomodori perini insalatari
mezzo cespo di lattuga gentile
olio extravergine di oliva
aceto bianco
due rametti di santoreggia
sale e pepe

Lessate i fagiolini dopo averli spuntati, poi fateli raffreddare (meglio passandoli sotto il getto d’acqua fredda). Lessate le patate con la buccia, tenendole al dente, poi lasciatele raffreddare, Mondate l’insalata, lavatela, asciugatela e spezzettatela grossolanamente in un’insalatiera. Lavate i pomodori e tagliateli a spicchi per il lungo, eliminando i semi e l’acqua di vegetazione. Unite i pomodori e i fagiolini all’insalata. Pelate le patate e tagliatele a cubetti, poi aggiungetele all’insalata. Preparate un’emulsione con 4 cucchiai d’olio evo, uno di aceto bianco, sale , pepe e le foglioline della santoreggia, poi con la salsina ottenuta condite l’insalata. Mescolate e servite subito.

Insalata Unità d’Italia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*