La parola del giorno: procrastination

– 290

Procrastination.  Quando mio figlio mi ha detto che questa, la procrastination,  è una malattia, una patologia psicologica codificata, e che pensa di esserne affetto , bè ammetto che mi sono fatta quattro risate. L’ho sempre considerato un po’ un tira in lungo  come tutti i ragazzi della sua età. Anch’io ero come lui, a vent’anni, forse anche peggio.Poi mi sono rimessa in riga, o almeno così mi è parso in questi anni.  Oggi, però, durante il viceviaggio in treno per tornare a casa, ho riassunto mentalmente  tutte le cose che avrei dovuto fare nel mese di marzo e che non ho fatto, giungendo alla conclusione che la malattia della procrastination esiste. Eccome se esiste. E deve essere pure molto contagiosa. Dopo tanti anni in piena salute devo averla ricontratta da mio figlio. Fatto sta che sono in ritardo su tutto. Lavoro, organizzazione casalinga,dichiarazione dei  redditi, visite mediche, cure dentistiche,  progetti…Tra i casi affetti da procrastination devo essere uno dei più gravi  tra quelli che ci sono in giro in questo periodo.  A forza di rimandare e rimandare,  mi ritrovo sulla scrivania e sul groppone una montagna di cose da fare. In aprile, per rimettermi al passo, dovrò rinunciare a uscire di casa, guardare fuori dalla finestra, mangiare, bere, e forse anche, respirare.

Puntualissima , ecco, però, la nostra insalata. Molto, molto saporita.

Insalata al roquefort, pancetta e noci

Per due persone

mezzo cespo di lattuga romana
pancetta affumicata a dadini 70 g
roquefort 80 g
4 fette di pane (filone o baguette)
olio extravergine d’oliva
aceto di sherry
sale e pepe nero

 

Mondate la lattuga, lavatela, asciugatela e spezzetatela in un’insalatiera.
Tostate le fette di pane ( o mettetele sotto il grill) fino a che sono dorate sui due lati. Intanto rosolate la pancetta in un padellino antiaderente fino a che risulta ben  croccante.Toglietelo dalal padella e mettetelo su un foglio di carta da cucina per eliminare il grasso. Spargete sull’insalata il bacon ,  il roquefort sbriciolato e i gherigli triturati grossolanamente, poi  condite  con una vinaigrette preparata con 3 cucchiai d’olio evo, mezzo di aceto di sherry, una presa di sale e abbondante pepe. Servite insieme alle fette di pane tostato.

Insalata al roquefort, pancetta e noci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*