La parola del giorno: presentazione

 

-301

 

Presentazione (s.f.):“Esposizione al pubblico di una persona o di una cosa che si vuol fare conoscere, su cui si vuole richiamare l’attenzione: p. di un libro, di un prodotto, di un attore; discorso, scritto, sequenza di immagini con cui si presenta un’opera al pubblico” (uno dei 5 significati della parola, secondo il dizionario  Sabatini Coletti, online sul sito del Corriere della Sera).

Presentazione è una parola ansiogena  per chi, come me, ha deciso di fare della scrittura il proprio mestiere. Perché le presentazioni (di libri, sottointeso) possono essere  momenti di grande gioia ma anche di intenso dolore. Gioia quando capisci che il pubblico che hai davanti condivide quello che dici e, ancor più, quello che hai scritto, dolore quando il pubblico proprio non c’è e allora ti sorge il dubbio di non valere  una cicca frusta (in questo secondo caso,per fortuna,  c’è sempre la  magra consolazione di pensare che la macchina organizzativa non abbia  funzionato a dovere…).

Oggi presentazione a Milano del libro per ragazzi che ho scritto per supportare l’attività di Siticibo e del Banco Alimentare: Le giornaliste di moda non mangiano il tiramisù.  Sede dell’incontro: Mondadori Multicenter in piazza Duomo. Pubblico: bambini e genitori. Stato  emotivo della sottoscritta: tensione alle stelle  fino a che l’assemblea non si è sciolta,  visto che  con i bambini non sai mai cosa può succedere, se si annoiano, si annoiano sul serio e non se ne stanno  certo seduti a sbadigliare come fanno gli adulti, si alzano e se ne vanno e tu resti lì come uno scemo/una scema. Risultato della presentazione: è andata anche questa. La prossima, pare, sarà una conferenza stampa alla Regione Lombardia. Faremo anche quella…

L’insalata di oggi (che ho preparato stamattina prima di partire per chi è restato a casa) è semplicissima, quasi banale, ma proprio perché è semplicissima spesso ci si dimentica che esiste.

 

 

Insalata di patate e prezzemolo  

 

Per due persone

 

4 grosse patate a pasta gialla

1 mazzo di prezzemolo (ma in caso di ricetta preparata all’ultimo minuto va benissimo anche il prezzemolo surgelato)

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

Lessate le patate in acqua salata per circa 35 minuti (pungetele con un forchetta per capire il grado di cottura, non devono sfaldarsi). Quando sono cotte , scolatele, lasciate che si raffreddino un po’ e poi pelatele con un coltellino. Nel frattempo pulite il prezzemolo eliminando i gambi, lavate e asciugate le foglioline , poi tritatele finemente. Mettete il trito in una piccola ciotola, aggiungete 3 cucchiai d’olio, una presa di  sale e una macinata  di pepe (io ho utilizzato pepe nero, dal gusto più deciso) ed emulsionate bene il tutto. Tagliate le patate a  pezzettini, versatele in un’insalatiera e conditele con la salsina al prezzemolo. Mescolate bene facendo attenzione a non rompere le patate,  e aspettate  un quarto d’ora prima di servire.

 

Insalata di patate e prezzemolo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*