Tripillare (verbo)


-320
Dal Sillabario della memoria di Federico Roncoroni :” Tripillare. Fremere, essere visibilmente agitato per la voglia di fare qualcosa, o in attesa di qualcuno o di qualcosa di particolare. In casa mia dicevamo ‘trimpillare’  in dialetto la mamma (‘L’è lì che la trimpilla’) , noi bambini in un quasi italiano (‘Guarda come trimpilla’). E’ una parola di area lombarda, usata anche da scrittori come Carlo Dossi e Carlo Linati, che deriva dal milanese ‘tripillà’. Il quale, secondo Francesco Cherubini, che registra il termine nel suo Vocabolario milanese-italiano, significa ‘guizzare,sguizzare,sgusciare’, e sarebbe in stretto rapporto con il francese  trépigner, ‘battere i piedi per terra ripetutamente,di seguito, restando sempre nel punto in cui ci si trova’. ” 
Sia come sia, sono in fase tripillante, visto che  domani si volta la pagina del calendario. Il mese di marzo si prospetta carico di  prospettive interessanti. Familiari e professionali. A breve la famiglia dovrebbe essere finalmente runita (cani compresi), dovrei consegnare al mio agente il racconto natalizio, potrebbe partire il progetto di un nuovo libro cui tengo tantissimo, ci sarà una presentazione del volumetto che ho scritto per supportare l’attività di Siticibo al Mondadori Center di Piazza Duomo a Milano, dovrei riuscire a  riprendere la mia dieta, concludere il lavoro in corso dal dentista, vedere la mia casa toscana in chiave primaverile…
Insomma, ho mille ragioni per tripillare, anche se si prospetta un periodo di super lavoro.

caprini freschi e stagionati

Il nostro appuntamento insalatologico (neologismo creato qui sui due piedi, l’autore del sopracitato volume inoridirebbe)  ci porta oggi  verso  un’insalata leggera ma saporita, nata cercando di ottimizzare quanto è rimasto nel frigorifero dopo il fine settimana.

Insalata verde e bianca  con caprino

Per due persone
1 costola  di sedano
1/2 cespo di indivia
1/2 cespo di lattuga
un mazzettino di rucola
1 caprino fresco (circa 80 g)
olio extravergine di oliva
aceto balsamico
sale e pepe

 

Mondate le insalate, lavatele, asciugatele e spettezzatele in un’insalatiera. Eliminate i filamenti duri del gambo di sedano, lavatelo,  tagliatelo a rondelline e aggiungetelo alle insalate. Unite il caprino sbriciolato, condite con una vinagrette preparata con l’olio evo, l’aceto, il sale e il pepe. Servite subito.

Insalata verde e bianca  con caprino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*