Lattuga, arance e olive

-364
Punto primo: per realizzare qualsivoglia ricetta ci vogliono gli ingredienti giusti. Punto secondo: per trovare gli ingredienti giusti è consigliabile andare  a fare la spesa portando con sè una lista. Punto terzo: trovare gli ingredienti giusti quando li vuoi tu  è pressochè impossibile.
Stamattina ho dedicato un’oretta alla scelta di una ricetta con cui iniziare questa mia avventura. Sono partita da un vecchio libro trovato in casa , dedicato all’oggetto delle mie ambizioni creative  (be’ è del 1988, non è poi vecchissimo): Insalate di Alessandra Avallone, pubblicato da Mondadori (con belle foto di Franco Pizzocchero). Ne ho scelte tre, tra quelle che mi ispiravano di più e che mi sembravano più facili per una neofita della materia. Confidando nella mia memoria, sono andata al supermercato Bennet, dove mi sono resa conto di ricordare sì e no due ingredienti per ogni insalata prescelta. Sono tornata a casa (il proverbio tanto caro a mia madre Chi non ha testa abbia gambe mi è parso azzeccatissimo)  ho preparato la mia bella lista e ho ripreso la via per il supermercato, dove ho scoperto che per ogni ricetta prescelta mancavano un bel po’ di ingredienti. Del tipo: per fare un’insalata di sedano rapa ci vuole il sedano rapa, ovvio,  lì però pare essere un  oggetto misterioso, almeno stando al risultato dell’interrogatorio cui ho sottoposto un giovane addetto al reparto  frutta e verdura . Passaggio in un altro piccolo supermercato dove, pure, mancava questo e quello, in primis le mele renette.  Ma dove diavolo faceva la spesa  la signora Avallone? Vorrei proprio sapere dove trovava  i germogli di rapanello e  i semi di finocchio. Mi sa che devo cambiare fonti di approvvigionamento, altrimenti andrò poco lontano.
Ho ripiegato su una ricetta che ho  letto tempo fa non so più dove. Facile e con ingredienti  reperibili anche da persone normali con un portafoglio normale: un’insalata di lattuga, arance e olive. Eccola qua:

Ingredienti per 4 persone:
un cespo di lattuga (io ho utilizzato un sacchetto di lattuga già mondata e lavata,che per sicurezza ho risciacquato)

un’arancia

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

2 cucchiai  colmi di succo di limone

50 g di olive nere e verdi  snocciolate

sale e pepe

Pulire la lattuga, lavarla, asciugarla  e tagliarla a listarelle.
Pelare a vivo l’arancia eliminando anche la parte bianca; staccare gli spicchi ed eliminare i  semi (oppure tagliare l’arancia a rondelle). Fare quest’operazione sopra un piatto fondo, in modo da poter recuperare il succo da utilizzare poi per condire l’insalata.
Distribuire l’insalata e le fette d’arancia nell’insalatiera. In una ciotolina versare il succo d’arancia , aggiungere il succo di limone, un pizzico abbondante  di sale e una bella macinata di  pepe. Lavorare bene con una forchetta finché il sale è sciolto; aggiungere l’olio ed emulsionare.
Al momento di portarla in tavola,  condire l’insalata con la salsa all’arancia e limone, mescolare e aggiungere le olive tagliate a rondelline.
Ecco qua il risultato (foto mia, non è un granchè, ma sono agli inzi anche per quanto riguarda questo aspetto).

A me questa insalata è piaciuta. L’ho trovata delicata e  saporita allo stesso tempo, l’accompagnerei a delle carni bianche o a del pesce.  Anche a Larysa è piaciuta e mi ha suggerito una variante che , magari, proverò nei prossimi giorni. Mamma ha detto che “va bene”. Incoraggiante…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*